La ricerca

teatro orientale
Teatro di strada

Teatro orientale

Drammaturgia dell'attore
 

«Volevo imparare la lingua da principio, dall’alfabeto, e proprio dai maestri più preparati del globo. Uno dei più illustri storici della danza occidentale, Arnold Haskell, ha definito la danza indiana “il più completo e il più espressivo di tutti i sistemi di danza”. Mi è sempre sembrato che questo autorevole giudizio e la realtà cui esso fa così perentorio riferimento siano ragioni sufficienti a giustificare qualsiasi attività volta a promuoverne la conoscenza.»
RENZO VESCOVI

L’ESPERIENZA DEL TTB

Dopo l’incontro con i maestri orientali invitati da Eugenio Barba all’Atelier Internazionale del Teatro di Gruppo a...

espandi     

  • Bergamo (1977), il TTB inizia il suo percorso di ricerca nel campo del teatro-danza indiano e balinese e, successivamente, con l’Opera di Pechino. Dal 1978, gli attori del Tascabile si recano con regolarità in Oriente per poi specializzarsi in diverse discipline indiane, in particolare Bharata Natyam, Orissi, Kathakali e Kuchipudi. Contestualmente in questi 40 anni il Tascabile ha avuto anche una notevole funzione nel far conoscere il teatro classico indiano, organizzando e promuovendo tournée in Europa di grandi maestri e grandi danzatori attraverso la fondazione dell’IXO - Istituto di Cultura Scenica Orientale. 
    Per il TTB il confronto con l’India è il logico sviluppo del suo bisogno di conoscenza scientifica, di acquisizione tecnico-pratica, di risoluzione logica al problema dei fondamenti formali e teorici del proprio lavoro. L’esempio dell’Oriente era del resto stato additato fin dai primi anni del Novecento dai grandi Maestri del teatro come via per un rinnovamento completo ed un’arte nuova. Attraverso le danze indiane il TTB ha messo a punto quello che Renzo Vescovi ha chiamato  “L’attore lirico” e  “L’attore senza nome”. L’incontro del TTB con l’India è stato determinante non solo dal punto di vista dell’esplorazione di un nuovo ramo del sapere teatrale, ma anche dal punto di vista della creazione di un orizzonte mentale diverso, fatto di ricordi comuni, di termini tecnici, di competenze, di affetti, di convinzioni e di valori, come documentato dai diari di lavoro dei suoi attori e del suo regista Renzo Vescovi.

RICONOSCIMENTI

Con il tempo il TTB è diventato un teatro riconosciuto come esperto di danza indiana, in India come in Occidente. Della...

espandi     

  • sua attività in relazione alla cultura scenica orientale (spettacoli, rassegne, corsi e progetti speciali con organismi nazionali ed internazionali) danno conto numerose tesi di laurea, una decina di programmi ideati per la RAI e la Televisione svizzera, pubblicazioni di varia natura, interviste di quotidiani e periodici indiani e  l’Appendice 2000 della Enciclopedia italiana (la Treccani): voce Teatro, sub v. teatro “eurasiano”, pp. 815-817 «[...] e soprattutto il complesso di attori e attrici che, sotto la direzione di R. Vescovi, si radunano nell’Accademia delle forme sceniche di Bergamo, dove, in un continuo scambio fra India ed Europa, vengono da tempo coltivate le forme classiche dell’Orissi, del Bharata Natyam e del Kathakali. Si tratta, in tutti questi casi, non di artisti imitatori, non di dilettanti di generi esotici, ma di veri e propri maestri accettati e apprezzati come tali sia in Europa sia in India.»

    «Italian born to Indian dance» Times of India, 1989
    «La loro presentazione potrebbe essere un`ispirazione persino per le danzatrici indiane, [...] una comunione col sublime» cfr. Stile Orissi, Times of India, 1992
    «[...] all was superb» sotto il titolo "Superbly enacted" cfr. Stile Kathakali, Indian Express, 1990
    «sono esperti nel danzare il Kathakali con una maestria che li fa accettare come specialisti anche in India» E. Barba, La canoa di carta, Bologna, 1993
    Argomenti correlati: Oriente - Occidente

GLI STILI

Gli spettacoli di danza indiana, gli spettacoli-dimostrazione e laboratori proposti dal TTB appartengono alle tre discipline...

espandi     

  • praticate dagli attori del Gruppo:

    KATHAKALI: originario del Kerala, la verdeggiante regione dell`India sud-occidentale, il Kathakali, nella sua forma attuale, viene fatto risalire alla seconda metà del XVII. Dalla seconda metà dell`Ottocento e per i primi decenni del nostro secolo, il Kathakali andò soggetto al generale decadimento che colpì rovinosamente tutta la cultura indiana sotto il dominio britannico. Ottenuta l’indipendenza il Kathakali è tornato all`antico splendore con una vitalità e una popolarità sempre crescenti. La celebrità del Kathakali, vero e proprio mito per la pratica scenica occidentale, consiste essenzialmente nel rigore della tecnica e nella leggendaria preparazione dei suoi attori. 

    ORISSI: lo stile, che deve il suo nome all`odierno stato di Orissa dell`India Nord orientale, vanta origini antichissime. Essa era nella tradizione una pratica cultuale riservata esclusivamente ad alcune sacerdotesse, le mahari, che la eseguivano nel corso della cerimonia quotidiana del bhara singar. Alla fine degli anni Cinquanta, quattro fra i più reputati guru di Orissa, hanno fissato per intero il ricchissimo vocabolario della tradizione. Come tutte le danze classiche indiane anche Orissi, pur conservando l`impronta religiosa, è ora diventata un fatto essenzialmente artistico.

    BHARATA NATYAM: è la danza classica indiana per eccellenza. Un tempo essa era eseguita nei templi da danzatrici sacre, le devadasi, che venivano allevate e istruite nelle arti e nella musica unicamente a questo scopo. Caduta in disgrazia a causa della censura vittoriana ai tempi del dominio britannico, questa lirica d`amore è stata poi restituita al suo prestigio culturale e artistico in tempi moderni.
    Argomenti correlati: Oriente - Occidente

MAESTRI E TECNICHE

KALAMANDALAM M.K. JOHN, stile Kathakali
Diplomato presso il Kerala Kalamandalam di Cheruthuruthy, la scuola...

espandi     

  • indiana più importante di questo stile classico è attualmente direttore del Kalatharamgini Centre for Performing Arts and Culture. Allievo dei celebri guru C. Padamanabhan Nair e Vijaya Kumar, Kalamandalam K.M. John ha presentato i propri spettacoli in India e all’estero nel corso di numerose tournée sin dal 1981. In collaborazione con il Teatro tascabile di Bergamo, ha condotto le tournée europee della Kerala Kathakali Troupe (1991), della Kerala Kathakali Sangam (1992) e della Kalatharamgini Troupe, raccogliendo intorno a sé i migliori maestri di questa danza. 

    ALOKA PANIKAR, stile Orissi
    Proviene da una rinomata famiglia bengalese di artisti di cinema e di teatro. Educata alla danza dal grande maestro di Kathakali Guru Gopinath, ben presto scoprì che il suo aspetto delicato e la sua personalità seducente si prestavano ammirabilmente alla danza Orissi. Fu dunque accolta come allieva prediletta dall’eminente Guru Maya Dhar Raut noto quale uno dei quattro ri-fondatori della danza Orissi. Aloka Panikar, per la perfezione del suo stile e l’intensità delle sue interpretazioni, è stata considerata tra le più efficaci interpreti in assoluto di danza classica Orissi. Attualmente lavora a Delhi, dove ha aperto una scuola di danza. 

    USHA RAGHAVAN, stile Bharata Natyam
    Discepola del celebre guru Sri Adyar Laksmann, Smt. Usha Raghavan è una delle migliori rappresentanti della tradizione classica del Bharata Natyam di Madras (Chennai). Usha ha compiuto numerose tournée all’estero, in Asia e in Europa, dove è stata invitata dall’Unesco. La critica internazionale ne ha posto in rilievo le doti con unanimi apprezzamenti. Valga per tutti l’esempio della recensione che i giornali parigini hanno dedicato a questa “squisita esponente” del Bharata Natyam: «Il suo stile è così puro e chiaro che solo un  piccolo sforzo è necessario per comprendere il significato di quest’arte [...]. E’ una delle migliori e più belle danzatrici indiane mai viste in Francia». Attualmente vive e lavora a Londra dove ha fondato la scuola Kalasagara U.K.
    Argomenti correlati: Maestri / Oriente - Occidente

ATTIVITÁ RECENTI

Accanto alle attività storiche dell’IXO - Istituto di Cultura Scenica Orientale, il TTB continua la sua ricerca con...

espandi     

  • i viaggi-studio dei suoi componenti in India (Delhi e Kerala, 2011 e 2012). Nel 2011 ha prodotto un nuovo spettacolo di Kathakali Il dono di Arjuna. Nel 2011 e 2012 all’interno della rassegna “Il Teatro Vivo” ha organizzato una serie di incontri, seminari e spettacoli con la presenza di studiosi del settore e dei danzatori Praveen Kumar (Bharata Natyam) e Madhu Natraj (Kathak) vincitori del prestigioso Mohan Khokar Award. Nel 2013 la rassegna ha ospitato Guru C.V. Chandrasekhar (Bharata Natyam) e Ambika Paniker (Orissi), figlia di Aloka Panikar, maestra storica del gruppo.
    Argomenti correlati: Maestri / Oriente - Occidente

«Tutt’ora la Natura sembra scoprire che la vecchia strada sia la migliore via della creazione. Essa produce risultati precisamente attraverso gli stessi metodi che ha impiegato milioni di anni fa. Le sue montagne, i suoi fiori, le sue lune e i suoi uomini sono probabilmente in tutto differenti da quello che erano una volta ma nel produrli essa non ha fatto la corte ai nuovi mezzi.»
E. G. CRAIG, cit. Renzo Vescovi, in Perché l’India